La rete di Hartmann

, ,

a cura di Luigi Bellaria

È un reticolo che si estende su tutta la terra ed è formato da linee di circa 21 cm di spessore e distanti tra di loro 2 metri in asse Nord/Sud e linee in senso perpendicolare ogni 2,5 metri in asse Est/Ovest.

La griglia non è costante e varia la propria regolarità a causa di anomalie del terreno (Faglie, corsi d’acqua, cavità, inquinamento elettromagnetico) e nel caso di palazzine (Garage sotterranei, locali caldaie, uffici, negozi).

Gli incroci di dette linee determinano i nodi di Hartmann, zone di 21 x 21 cm che possono interagire nello stato di salute ottimale dell’abitante della casa.

La nostra attenzione a questi nodi sarà per la zona notte ed in particolare per la posizione del nostro letto e di quello dei nostri figli che dovrà essere posizionato nella zona interna delimitata dalle linee sopra citate e che viene chiamata zona neutra.

Diversi studi hanno evidenziato correlazioni tra le proprietà del terreno e l’insorgenza di patologie nelle persone

Radioscopia di un terreno attraverso il rilevamento delle irregolarità del quadrilatero ‘H’. Più questo è deformato, più l’anomalia geologica si trova in prossimità; più il quadrilatero è regolare, maggiore è l’omogeneità del terreno.

Uno schema d’appartamento classico e senza pretese, ma sufficientemente organizzato nella definizione di alcuni luoghi fissi (letti e zone di lavoro).

Un orientamento nord-sud difettoso e l’assenza di criteri geobiologici espongono i letti ad azioni patologiche.

La correttezza dell’orientamento nord-sud, il rilievo dei punti geopatogeni ed un installamento sul terreno.

Georitmogramma di una persona seduta in una zona neutra del quadrilatero: il tracciato è calmo.

Georitmogramma della stessa persona seduta all’interno di una stanza, su un nodo della “rete di H”: il tracciato è agitato.

Sintomi  che possono evidenziare la presenza di perturbazioni geopatogene in corrispondenza dello spazio occupato dal letto:

  • Insonnia
  • Sonno irrequieto e continui risvegli
  • Spostamenti nel letto e, per i bambini, cadute dal letto (culla dei bimbi)
  • Sensazione di freddo o sudorazione eccessiva
  • Stanchezza al risveglio o svogliatezza
  • Perturbazioni geopatiche sugli animali

Evitano i nodi: la maggior parte degli animali, in particolare cani, galline, rondini, pecore, pesci.

Preferiscono i nodi: gatti, termiti, formiche, serpenti, api.

Bibliografia:

  • Naturalmente casa – Giuseppe Sorgente Ed. Idea Libri
  • Onde elettromaghetiche – Claudio Viacava Ed. Xenia
  • Geobiologia – Remi Alexandre Ed. Red
  • La Casa Biologica – Karl Ernst Lotz Ed. Terra nuova
  • Casa tra terra e cielo – Jean Charles Fabre Ed. Amrita
  • Mettete il letto al posto giusto – Yves Primault Ed. C. Libri
  • Casa e salute – Gigi Capriolo Ed. Sonzogno
  • La Psicologia dell’ambiente – William H. Ittelson Ed. Franco Angeli
  • L’anima dei luoghi – James Hillman Ed. Rizzoli
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento