Dr.ssa Cinzia Dellavedova

, ,

“Il vero mestiere dell’uomo consiste nel trovare il proprio centro interiore” questa è sicuramente una frase che potrebbe descrivermi….

Nella mia vita mi sono sempre occupata di psicologia e dell’insegnamento scegliendo percorsi formativi che descrivono la persona nelle sue varie e diverse dimensioni.

Mi sono occupata per diversi anni della disabilità (in particolare modo dell’autismo), di psicomotricità (negli anni ’80 eravamo i primi ad agire sul corpo per poter migliorare aspetti cognitivi), ora di psicologia del benessere (Psicologia Positiva).

La Psicologia Positiva è fortemente innovativa sia a livello teorico ed applicativo: essa enfatizza il ruolo fondamentale delle risorse e potenzialità dell’individuo, che gli approcci bio-medici – volti ad analizzare carenze, deficit e patologie – non mettono in luce.

Ciò rappresenta un autentico capovolgimento di prospettiva: si privilegiano interventi finalizzati alla mobilizzazione delle abilità e risorse della persona, anziché alla riduzione o compensazione delle sue limitazioni.

Inoltre viene sottolineata la relazione tra benessere del singolo e sviluppo della collettività, svincolandosi dall’angusto approccio individualistico che spesso caratterizza gli interventi e le ricerche psicologiche e mediche.

Le mie specializzazioni nell’area clinica riguardano:

  • la Terapia Strategica Breve (Professional Certificate in Terapia Psicologica Breve): le “cause” della psicopatologia, cioe’ dei disturbi mentali, sia a livello di nevrosi che di psicosi, non devono essere cercate nel “passato“. A produrre i disagi nella persona è il presente, ed in particolare i modelli di interazione e comunicazione con “se’ stessi, con gli altri, con il mondo”.

  • La diagnosi neuropsicologica (Corso avanzato in Diagnosi Neuropsicologica “Test neuropsicologici per la valutazione delle principali funzioni cognitive”): studia le prestazioni cognitive negli individui che hanno subito una lesione cerebrale, cercando di capire quali aspetti dell’attività cognitiva sono rimasti intatti o danneggiati; lo studio delle conseguenze dei danni cerebrali ha anche lo scopo di trarre inferenze sui processi cognitivi normali.

  • Specializzazione psicodiagnostica: TAT (Thematic Apperception Test). E’ un test di personalità di tipo proiettivo, che fa parte della categoria dei metodi tematici costruttivi, utilizzato in psicologia per l’indagine della personalità Il Test è prevalentemente utilizzato in ambito clinico ed in ambito forense.

  • Corso di specializzazione “FACS (metodo Facial Action Coding System di P. Ekman e W. Friesen ) e uso del Comportamento non verbale nella pratica clinica” (comunicazione non verbale del corpo)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento